DOMANDE FREQUENTI


Io vorrei cambiare e stare meglio, ci provo continuamente ma non riesco. Cosa mi dà in più questo percorso che io non abbia già provato a fare da sola?

Il desiderio di cambiare è un ottimo punto di partenza, ma a volte non basta per ottenere i risultati che vorresti (stare bene, in modo continuativo, e non a tratti). In questo percorso ci sei tu e ci sono anche io. Tu, con la tua storia, le tue risorse, i tuoi desideri. Io, con le mie competenze, la mia esperienza personale e professionale, il mio intuito e il mio desiderio di ascoltarti e aiutarti. Non sei solo! In questo percorso puoi essere accompagnato nella comprensione e nella scoperta di cosa ti succede e di come rimani incastrato in dinamiche che si ripetono fuori dalla tua consapevolezza e dal tuo controllo, ed essere guidato verso la costruzione di nuove strategie per affrontare in modo diverso - un modo migliore per te -  quegli aspetti della tua vita che non ti piacciono più (o che non ti sono mai piaciuti).

 

In questo percorso avrò i consigli e le indicazioni esatte per cambiare quello che non mi piace?

No. Ho verificato sulla mia pelle e anche su quella delle persone che ho aiutato, che guidare una persona a trovare la SUA risposta, piuttosto che sostituirti a lei nel trovarla o suggerirle quella che reputi migliore per lei, non solo favorisce un cambiamento concreto, ma consente anche di ottenere un cambiamento più duraturo. Quindi, io faccio così: non ti dico cosa devi fare per essere felice, ti aiuto a trovare la TUA soluzione. 

 

Cambiare mi spaventa un po', e non vorrei cambiare tutti gli aspetti della mia vita: mi ritroverò a stravolgerla completamente?

No. Sei tu che scegli dove andare, su cosa vuoi soffermarti, cosa vuoi cambiare. Del resto, perché cambiare quello che già ci fa stare bene?

 

Quanto dura un percorso di cambiamento? 

Non è possibile stabilirlo a priori, ma posso dirti che un percorso dura solo finché serve. Ho approfondito l'argomento su questo articolo sul blog: leggilo per saperne di più. 

 

Dovrò fare test e questionari?

Come psicoterapeuta ho sperimentato diversi strumenti diagnostici, escludendone alcuni e abbracciandone altri. Solitamente, mi avvalgo di questi in alcune fasi del percorso: quando ci conosciamo, ad esempio, o in momenti specifici per monitorare risultati e cambiamenti. Utilizzo dei questionari utili a me per comprendere meglio come funzioni; a te per conoscerti ancora meglio o scoprire aspetti di te che ignoravi; a entrambe per lavorare più fluidamente. 

 

Viaggio spesso per lavoro o vivo lontano da Roma: possiamo lavorare online?

Sì, possiamo incontrarci su Skype: scrivimi

 

I colloqui vengono fatturati? E poi, con la fattura che ci faccio?

Certo, per ogni colloquio o gruppo di colloqui riceverai una fattura sanitaria, che, in quanto tale, è detraibile dalle tasse.

 

 

La tua domanda qui non c'è? Inviamela a liriavalenti@gmail.com