Di quella volta che la paura diventò una tua grande amica – Seconda puntata

 

Il post che stai leggendo parla di paure e di come possiamo accoglierle come delle amiche e iniziare a vederle come alleate del nostro benessere, per essere più consapevoli. Perché il cambiamento di quello che non ci piace parte proprio dalla consapevolezza: di noi, dei nostri bisogni, delle emozioni, di come ci muoviamo nel mondo, dei nostri desideri di cambiamento. Prima di proseguire nella lettura, però, leggi la prima puntata.  

 

Oggi ti invito a riflettere su quella paura che ti porta a scappare da quello che percepisci un pericolo per te, e a domandarti:

 

Di cosa ho paura? Da quale mostro sto scappando?

Faccio l’esempio di una paura molto diffusa: la paura di essere giudicati.

 

Cosa faccio quando sento questa paura?

Questa domanda ti aiuta a capire quali sono le conseguenze dirette della paura sul tuo modo di stare con te e con gli altri.

Il timoroso del giudizio potrebbe rispondere così: Mi ritiro, sto zitto ed evito di dire la mia, mi fermo ed evito di agire secondo la mia idea o il mio desiderio, mi mostro d’accordo con gli altri anche quando non sono d’accordo.

 

Se non sentissi questa paura, cosa potrei ottenere?

Ossia, quale opportunità di felicità ti stai negando assecondando la tua paura.

Nell’esempio, la risposta potrebbe essere: Potrei esprimere quello che penso e sento realmente. Potrei sentirmi libero e sicuro. Potrei mostrare agli altri il vero Me.

 

Rispondere a queste domande può aiutarti ad allenare la tua consapevolezza e a comprendere se la paura che ti sta bloccando rappresenta un pericolo da evitare o qualcosa che, se gestito e superato, può contribuire a farti sentire più soddisfatto di te e della tua vita.

Rifletti sulle conseguenze di tutto questo: Ho paura –-> Scappo/mi blocco –-> Quello a cui sto rinunciando è…

Come vuoi usare queste cose che sai di te?

Ho fatto degli spunti di questo post anche un file scaricabile e stampabile, così se vuoi, puoi pensarci con calma e prenderti qualche appunto. Se ti va di condividere con me le tue riflessioni, come sempre mi trovi qui!

 

Attenzione: questo è il post con bonus del mese di ottobre! Per usufruire della consulenza online gratuita lascia un commento a questo post (indicandomi anche il tuo indirizzo email) o scrivimi una e-mail: sarà di chi la richiederà per primo!

Se non sai di cosa sto parlando, corri a leggere quanto è bello dare e ricevere. A presto!


 

CONDIVIDI


 

Sono Liria Valenti, psicologa e psicoterapeuta.

 

Mi piace accompagnare le persone in percorsi di cambiamento,

aiutandole a sentirsi padrone della loro vita e a fare scelte consapevoli e felici. Del mio lavoro amo: ascoltare, (ri)costruire, emozionarmi.




Scrivi commento

Commenti: 0